domenica 1 novembre 2009

Zuppa di castagne, farro e fagioli a 4 mani!

Voglio postare anch'io una ricettina per la nostra raccolta (Ricette in Compagnia) ....e cosa ci sarebbe di + perfetto se per questa occasione Castagna postasse una ricettina proprio a base di castagne (eheheh)?
Allora eccola qui, la ricettina cucinata con la persona più adatta per cucinare insieme: mia sorella...che è semplicemente perfetta!
Infatti mentre io mi tagliavo un dito pelando queste benedette castagne, lei accorreva amorevole in mio soccorso con cerotti e quant'altro!!
Beh, le sorelle servono anche a questo, no? Molto più solerti dei fidanzati!! ;-)

Un consiglio spassionato: se cucinate questa minestra per tante persone (e non la cucinate in compagnia, vale a dire senza aiutanti!!) considerate l'idea SANA di comprare le castagne secche perché altrimenti diventerete matti a pelarle!!

(ve lo consiglia Castagna che una mattina ha pelato più di 60 castagne....una sfaticata indimenticabile!!!)



Zuppa di castagne, fagioli borlotti e farro alla toscana
(da Cucina Naturale - Ottobre 2009)

Ingredienti per 4 persone (secondo me per 3 persone):
250 gr castagne cotte e pelate (io ne ho calcolate 8 a testa),
100 gr fagioli borlotti secchi,
100 gr farro,
2 cipolle,
2 spicchi d'aglio, (x metodo 2)
1 peperoncino tritato (x metodo 2),
2 cucchiai di timo tritato, (x per metodo 2)
4 foglie d'alloro,
olio, sale

Preparazione:

Innanzitutto il giorno prima, se richiesto (leggete sulla confezione il metodo di preparazione), mettete a bagno i fagioli, il farro e le castagne secche (nel mio caso i fagioli sì, il farro invece non lo richiedeva).
Se invece le castagne sono fresche: farle bollire - già incise nella buccia - per una decina di minuti, quindi pelarle e tenerle da parte.

A questo punto potete procedere in due modi:

1. Metodo veloce:
Scolate dall'acqua di ammollo farro e fagioli e versateli in una pentola insieme a 4 foglie d'alloro, a un litro e mezzo d'acqua e alle 2 cipolle. Se avete il vostro dado fatto in casa aggiungetene un bel cucchiaino. Fate cuocere per il tempo indicato sulla confezione (nel mio caso ho fatto cuocere in tutto un'ora, aggiungendo il farro l'ultima mezz'ora).
Aggiungete le castagne pelate direttamente nella minestra gli ultimi 20 minuti.

2. Metodo lungo:
Scolate dall'acqua di ammollo farro e fagioli e versateli in una pentola insieme a 4 foglie d'alloro e a un litro e mezzo d'acqua. Fateli cucinare per il tempo previsto (almeno un'ora, come sopra).
Fate rosolare a fuoco basso e con coperchio per 25 min in una capiente casseruola le cipolle tritate, l'aglio schiacciato, il timo, il peperoncino e il sale. Aggiungere le castagne e lasciarle insaporire per 10 minuti. A questo punto versare i fagioli e il farro con il loro brodo nella casseruola (meglio se di terracotta) e far cuocere per altri 10 minuti.

Se la zuppa è troppo densa potete diluirla un po' con dell'acqua. Servire cmq bella calda, con olio a parte e parmigiano se gradite.

Io l'ho già fatta 3 volte questo mese ed è veramente ottima, scaldata non perde assolutamente, anzi!

PS metodo iperveloce: usate la pentola a pressione --> 600 ml d'acqua, 35 min di cottura dal sibilo a fuoco basso!

Buone castagne a tutti e buone ricette in compagnia!!
Castagna

18 commenti:

  1. Che buona che dev'essere!!!Brava la sorella!!!!
    Cara se passi da me ho un premietto per te!!!!Un abbraccio

    RispondiElimina
  2. Fantastica questa ricetta! Mi immagino la bontà! Buona sdomenica Laura

    RispondiElimina
  3. Dai, ma questa zuppa è semplicemente divina!
    fagioli e castagne son da provare, ed il farro nelle zuppe è perfetto!
    baci baci

    RispondiElimina
  4. passate a prendere un premietto!!

    RispondiElimina
  5. bellissima!
    Comprerò quelle secche però!

    RispondiElimina
  6. Ciao ragazze!
    sono ritornata dopo una lunga assenza e desidero farvi anche io gli auguri per il blog e per la vostra prima raccolta...di sicuro parteciperò!

    Un bacione,

    Laura

    RispondiElimina
  7. Wow!!! Questa sa proprio di casa, cioè, voglio dire, di casolare toscano... tu magari nel farla non c'hai pensato nemmeno, ma quanto la vedrei bene con un filo d'olio novo, il vino novello per accompagnare e il pane sciocco tostato...

    RispondiElimina
  8. Già già! Le sorella servono a questo!!! ^___^ Potresti dirlo. Castagna cara, alla mia di sorella?? No, ecco, solo per precisare insomma!!

    Questa zuppa mi rimanda un'idea di calore domestico, come dice onde.. è particolarissima!

    Un bacione!

    RispondiElimina
  9. la ricetta è perfetta, grazie per aver partecipato! ;-)

    RispondiElimina
  10. Castagna si è resa degna del suo soprannome in quest'opera certosina, quindi :D
    interessantissimo l'uso delle castagne in una zuppa... fa così autunno!

    *

    RispondiElimina
  11. buona la zuppa... con questo freddo poi! con le castagne non l'ho mai sentita... devo provarla
    ciao
    vale

    RispondiElimina
  12. 60 castagne??????? matta sei :)
    io ne ho portate un po' dalla montagna, davvero buone, dicendomi che le avrei usate per qualche ricettina. Beh, ho desistito subito perché erano difficoltose da sbucciare ^^

    PS mi scrivi poi tu una mail verso il 18? perché non trovo il tuo indirizzo! il mio lo trovi nella pagina del profilo ;)
    fiordilatte_appuntidicucina@yahoo.it

    Baci!

    RispondiElimina
  13. Dato che la ricetta mi piace seguirò uil consiglio di usare quelle secche già pelate... sabato sono sclerata a pulirne una ventina!

    RispondiElimina
  14. Dato che la ricetta mi piace seguirò uil consiglio di usare quelle secche già pelate... sabato sono sclerata a pulirne una ventina!

    RispondiElimina
  15. Sarà stata deliziosa! è sempre bello cucinare in compagnia

    A presto
    Gialla

    RispondiElimina
  16. marifra79: Ok faccio un saltooooo

    Laura: si, se poi la fai un po' + spessa e la lasci cuocere di +, acquisisce quel bel colore rustico marroncino...con dei crostoni è la morte sua!

    manu e silvia:le castagne nella zuppa....le adoro!

    anna maria:gulp! Arriviamo!

    Alem:si,si, vai su quelle secche a meno che non la fai perb 1/2 peersone!

    Laura: grazie 1000 per gli auguroni!

    Onde99:mmmm è vero cara Ondina...un filio d'olio sopra e del pane sciocco...sissììì

    Anemone:eheheh diciamoglielo allora!!!

    Micaela: è MOLTO RUSTICA! PS grazie x aver accolto la riccettuzza

    tartina:si...magari poi la prox volta mi cambio nome così faccio meno fatica!! (mi chiamo Catsagna secca???ahahahah)

    vale: da quando ho scoperto le castagne nella zuppa non riesco + ad abbandonarle...

    Fiordilatte: si 60 e mi sono fatta un tombino così!
    perfetto ti scrivo io!
    Baci!

    furfecchia: si, io per pelare quelle 60 ci ho messo circa 2h! E' stato un lavoro immenso....mai ++++++

    Gialla:se ti viene in mente qcuno da far lavorare buttati!!

    RispondiElimina
  17. Pensa che oltre ad averle pelate (prima togliendo la buccia, poi facendole bollire e togliere la pellicina, per metterle in congelatore) sono andata con mio marito a raccoglierle nel bosco!!!
    buonissima questa minestra!!!

    RispondiElimina