mercoledì 10 dicembre 2008

RISOTTO DI TOPINAMBUR


Oggi vi presento IL TOPINAMBUR!!
Questo tubero non è altro che il "bulbo" di una pianta tipo girasole...assomiglia alla patata anche se da questa è stato soppiantato in tempi antichi. Ha innumerevoli proprietà benefiche: è fortemente consigliato ai diabetici (contiene l’inulina) e ha un effetto positivo sulla flora batterica. Inoltre è molto poco calorico: 25 cal/100 gr.

Se volete saperne di più, leggete qui o qui. Anche Bri ha qualche proposta con i simpatici tuberi (andate a leggere)!!

Il topinambur in Piemonte è molto utilizzato, di solito viene impiegato per risotti (la ricettina qui sotto), tortini (stay tuned perché sarà la prossima)…e in mille altri modi.
Ha un gustino particolare, non saprei bene come descriverlo, a metà tra una patata, uan rapa ed un tartufo…beh assaggiatelo e mi direte!

Ingredienti per 2 persone:
250 gr riso carnaroli
5/6 topinambur medio-piccoli opp 4 grossi
1 lt brodo vegetale (io uso quello fatto con il mio dado)
½ cipolla
olio evo

sale grosso (1 pizzico)
parmigiano grattugiato (abbondante)
1 cucchiaio di ricotta (fac)

Per prima cosa preparare il brodo vegetale mettendo acqua, sale, sedano, 1 cipolla e 1 cucchiaio di olio evo (io l'ho preparato semplicemente con acqua, sale e un cucchiaio del mio dado).
Mentre si porta il brodo a ebollizione pelare (anche con l’ausilio di un pelapatate), sciacquare e tagliare a pezzettini i topinambur.
In una pentola antiaderente dalle pareti un po’ alte far rosolare a fuoco medio un po’ di cipolla tagliata a pezzettini con dell’olio. Aggiungere il riso, abbassare il fuoco, e farlo rosolare un po’ (circa 3 minuti) mescolando con un mestolo di legno.
A questo punto aggiungere i topinambur al riso e mescolare per altri 3 minuti, permettendo così al tutto di insaporirsi. Quindi con l’aiuto di un mestolo aggiungere il brodo caldo fino a coprire il riso. Coprire e cuocere fino a quando il riso non sarà cotto (indicativamente circa 20/25 min, a meno che non lo si voglia abbastanza al dente). Aggiungere brodo all’occorrenza se si è asciugato troppo in fretta.
Quando il risotto sarà cotto ma non del tutto asciutto (deve rimanere un po’ di bagnetta, è normale) spegnere e aggiungere il parmigiano grattugiato e il cucchiaio di ricotta per mantecare.
Amalgamare bene il tutto e lasciar riposare almeno 5 minuti prima di servire…Buon appetito!!!!

18 commenti:

  1. ♫♫♫ Ciao ragazze , mmm sarà ottimo ne sono certa (^_^) grazie per le notizie su questo tubero confesso che lo conoscevo solo superficialmente ^_^) ciao un bacino ad entrambe ♫♫♫

    RispondiElimina
  2. È vero che sanno anche un po' di carciofo? Appena li trovo voglio provarli proprio in un risotto.

    Ciao
    Alex

    RispondiElimina
  3. Il tobinambur per me è uno sconosciuto, ma è da tempo che desidero assaggiarlo. sono certa che mi piacerebbe
    Ciao

    RispondiElimina
  4. ciao! non abbiamo mai assaggiato i topinambur...ma che gusto hanno? si avvicinano alla patata??
    bacioni

    RispondiElimina
  5. Sono buonissimi....un po' indaginoso pelarli (con tutti quei "bernoccoli") ma alla fine cucinati hanno un sapore delizioso.
    In questa giornata freddolina un risotto ai topinambur è quello che ci vuole!!!

    RispondiElimina
  6. Io non l'ho mai assaggiato, anzi non riesci proprio ad immaginarne il sapore, prò questo risottino non sembra davvero niente male;-)

    RispondiElimina
  7. Ecco un altro ortaggio, che, insieme al sedano rapa, mi riprometto sempre di comprare e invece dimentico... Mi incuriosisce moltissimo e in versione "risotto" dev'essere proprio buono!

    RispondiElimina
  8. ma bello!!!
    mi piace tantissimo ;)

    RispondiElimina
  9. Bellissima ricettina, mi piace moltissimo il topinambur anche se da noi si trova poco.
    Il risottino sembra fantastico.
    Un bacione

    RispondiElimina
  10. che meraviglia!!! COMPLIMENTISSIMI!! viene voglia di mangiare lo schermo!!!invitantissimo!!

    un bacione

    RispondiElimina
  11. Sai che non sapevo proprio come usarlo. Lo vedevo dai verdurai ma non sapevo proprio come utilizzarlo. Ora posso provare a farlo con il riso. Grazie e saluti Roberta

    RispondiElimina
  12. @ May26: a me è smepre piaciuto molto!!

    @Alex: si è vero,sanno anche un po' di carciofo, lo richiamano molto in quel retrogusto dolce...

    @Lenny: se ti piacciono le patate e i carciofi sei sulla strada buona per provarlo...

    @Manu &Silvia:tra una patata e un carciofo....

    @ Paola: l'ultima volta il contadino me ne ha dati di poco bitorzoluti...son stata fortunata :-)))

    @ sweetcook: immaginati un risottino con un legerissimo sapore di carciofi...

    @ Onde 99:è un super ortaggio di stagione...va assolutamente usato! ;-)

    @Mirtilla:già gnam gnam

    @ Manuela: Non ho idea di quale sia la sua diffusione geografica...qui impazza!

    @ Sara:eh che profumino!

    @ Roberta e Chiara:nel risotto, in un bel flan, in insalata....si può veramente fare in 1000 modi!!

    RispondiElimina
  13. Ho assaggiato una volta i topinambour a fettine fritti tipo patatine, che buoni che sono..
    e fanno anche molto bene..
    Buono anche il risotto, mi sembra..
    Grazie della ricetta!
    :)

    RispondiElimina
  14. anch'io nn ho mai mangiato i topinambur forse perche a napoli nemmeno esistono:-)cmq trovo molto stuzzicante questa ricetta,brava baci imma

    RispondiElimina
  15. Mamma mia che delizioso risottino....quanto vorrei averne un piattino tutto per me....se passate da me per S. Luicia c'è qualcosa per voi ciao

    RispondiElimina
  16. che risotto, dev'essere particolare! Bravissime! ^^

    RispondiElimina
  17. E' da un po' che lo vedo in giro per la blogosfera e riviste di cucina, ma non mi sono mai decisa a provarlo! Dalla tua descrizione direi che potrebbe piacermi magari proprio utilizzandolo in un risotto cremoso come questo!
    Baci

    RispondiElimina
  18. che bella ricetta!!Anch'io uso i topinambur ogni tanto ma il risotto non l'ho mai fatto!!lo proverò presto!!sembra buonissimo!

    RispondiElimina